lavori in corso – giugno 2018

Aggiornamento 18.06.18

Procedono i lavori di ripristino del collettore “circumlacuale” gestito dal COBALB. Attualmente gli interventi di ripristino meccanico-idraulico delle stazioni di sollevamento sono terminati, ad  eccezione di quelli delle stazioni SS9 e SS20. La stazione 9, che è una delle più importanti, da alcuni anni sversa nel lago una parte delle acque fognarie (e recentemente anche l’intera loro portata) raccolte a monte, dai comuni di Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo e Bolsena. Per questa stazione sono previste pompe speciali, che sono state ordinate ma ancora non consegnate.

Lo stesso problema esiste per la stazione 20 situata sul fiume Marta, che deve accogliere (e con esso anche i comuni di Tuscania e Tarquinia che il fiume bagna) tutte le acque fognarie non depurate del comprensorio del lago. Questa situazione perdurerà fino a quando non sarà ripristinato anche il depuratore, completamente fuori servizio.

In tutte le stazioni è iniziata la fase dell’installazione dei nuovi quadri elettrici e dell’adeguamento dell’impianto elettrico, con scavi, sistemazione di cavidotti e pozzetti, collegamenti elettrici vari.

Solo dopo il completamento di questi lavori, il collettore con tutte le sue stazioni di pompaggio sarà completamente operativo e, solo a questo punto, gli sversamenti dal collettore di acque fognarie nel lago dovrebbero cessare: un primo passo importante verso la diminuzione del carico di nutrienti per il lago e verso un miglioramento del suo stato globale di salute.

Ricordiamo che la valutazione ufficiale dell’ARPA Lazio secondo cui lo stato del lago è “sufficiente” è  tuttora valida. La valutazione si riferisce allo stato di salute ecologico e chimico di tutto il corpo d’acqua, da distinguersi dalla qualità delle acque di balneazione, recentemente rilevata come “eccellente”.  Sottolineiamo, come già nella pagina “eutrofizzazione”, che saranno necessari ulteriori  e diversificati interventi per invertire la tendenza di un lento e costante peggioramento e per riportare il lago a uno stato di salute “buono” .